Immagine del sito Ottimo Academy

Introduzione ai corsi MBA: i titoli delle materie di gestione aziendale

Immagine

Ci sono poche discipline a livello specialistico con la ricchezza e la varietà di argomenti dei Master of Business Administration (MBA).

Se ti prendi il tempo per leggere i programmi dei corsi MBA in alcune delle migliori università e business school del mondo, noterai che ognuno presenta le materie di studio con nomi differenti, ma non solo: anche il nome stesso del corso potrebbe non essere MBA.

 

Ad esempio, il corso MBA dell’Università di Yale non presenta molti dei titoli più noti nei suoi corsi MBA di base.

Qui anche il corso di Marketing Management non è considerato nelle unità principali e obbligatorie (core), ma una materia opzionale.

Questo non significa che Yale sia indifferente al marketing; piuttosto, la Yale School of Management definisce i suoi argomenti in base ai ruoli chiave del marketing.

 

Nei corsi di base e obbligatori di Yale, troviamo un corso di due crediti chiamato Cliente e un corso di due crediti chiamato Concorrente.

Un altro corso da due crediti è dedicato alla figura dell’investitore e all’approfondimento del concetto di investimento.

Infine, due corsi sono dedicati rispettivamente ai dipendenti e alle organizzazioni aziendali.

 

Quindi seguendo i corsi di base di Yale non otterrai una valutazione sull’esame delle tue competenze in materia di marketing e organizzazione, ma sulla tua conoscenza, ad esempio, della figura del cliente e delle problematiche dei dipendenti.

Inoltre, non troverai un corso chiamato Strategia se non dopo aver studiato corsi di approfondimento sulla concorrenza e il rapporto con la politica.

 

L’esempio di Yale può illustrare in una certa misura quanto siano vari e differenti i titoli dei corsi MBA nei centri di formazione in tutto il mondo e, più in generale, che le business school non per forza insegnano materie e discipline legate alla gestione aziendale secondo un quadro unificato e condiviso.

 

Ma mentre i titoli differiscono, la natura di ciò che viene insegnato è più o meno la stessa: i punti in comune nel contenuto dei corsi sono significativi.

Ottimo Academy ha passato in rassegna alcune delle migliori business school del mondo e ha concluso che nelle materie di base sono condivisi diversi argomenti comuni, anche se con nomi diversi.

Scoprire questi argomenti ti renderà più chiara la natura di un corso MBA e lo studio della gestione aziendale nonché, viceversa, le aspettative di università e business school rispetto a uno studente MBA.

 

Attività di gruppo e lavoro di squadra

La maggior parte delle business school include il lavoro di squadra tra le materie principali.

Questa discussione viene talvolta presentata sotto forma di due lezioni, talvolta sotto forma di una lezione singola e altre volte ancora come sottoinsieme del comportamento organizzativo.

Tuttavia, nei titoli troverai sicuramente espressioni come “lavoro di gruppo” o “di squadra”, perciò è chiaro che questa sia una materia imprescindibile per un corso MBA.

 

Comportamento organizzativo e leadership

Il comportamento organizzativo è ancora una delle materie MBA di base e obbligatorie in molte scuole di management, sebbene in alcuni centri di formazione l’argomento sia stato suddiviso in più moduli (es. negoziazione, capacità manageriali, potere e politica) e definiti come corsi indipendenti.

Alcune business school hanno incluso le lezioni sull’argomento sotto il nome di “leadership” invece di “comportamento organizzativo” e viceversa hanno incluso argomenti chiave del comportamento organizzativo nei corsi di leadership.

In ogni caso, in generale, si può dire che la leadership organizzativa (Organizational Leadership) e la leadership aziendale (‌Business Leadership) hanno una posizione più forte rispetto a due decenni fa, e anche negli istituti in cui il comportamento organizzativo è ancora un corso obbligatorio e la leadership è un corso facoltativo, una parte significativa degli argomenti relativi al comportamento organizzativo è dedicata alla leadership.

Per questo motivo alcune business school preferiscono utilizzare il termine “leadership e comportamento organizzativo” al posto della più classica denominazione “comportamento organizzativo”.

 

 

Il processo decisionale

Uno dei temi comuni nei corsi di gestione aziendale è il processo decisionale, tanto importante da essere inserito tra i corsi obbligatori.

Naturalmente, non tutte le business school hanno lo stesso approccio al processo decisionale:

alcune chiamano il corso dedicato all’argomento “modelli decisionali” e altre”metodi quantitativi di decisione”.

Altri istituti presentano questo corso anche con il titolo “Processo decisionale per i manager” e nel programma prevedono l’insegnamento di una combinazione di metodi decisionali quantitativi e qualitativi.

Negli ultimi anni, sembra che siano emersi nuovi approcci al processo decisionale, rafforzati dalla diffusione della tecnologia dell’informazione e dalla maggiore accessibilità ai dati.

Questi approcci sono illustrati in lezioni come “processo decisionale basato su dati e modelli” e “metodi quantitativi e simulazione e modellazione”.

 

Principi e fondamenti di contabilità

Tra i corsi base dei Master of Business Administration non poteva mancare una materia importante come la contabilità, che assume titoli diversi a discrezione dell’università di riferimento.

Nei vari programmi dei corsi MBA troveremo quindi “Nozioni di base sulla contabilità”, “Principi contabili”, “Contabilità per manager” e “Contabilità finanziaria”.

Denominazione a parte, questi corsi condividono l’insegnamento di principi di base come il concetto di bilancio e la gestione dei documenti contabili, senza i quali sarebbe impossibile approfondire la conoscenza contabile.

 

Gestione finanziaria, finanziamento e mercati dei capitali

Diverse business school trattano il tema della gestione finanziaria e dei finanziamenti inserendo nei loro corsi MBA un programma dettagliato, che spazia dalla struttura del mercato dei capitali al finanziamento delle attività aziendali attraverso il mercato dei capitali, dalla corretta gestione delle risorse e delle spese all’analisi degli indicatori di controllo di gestione dei sistemi finanziari aziendali, le diverse alternative e opportunità di finanziamento e i relativi costi e rischi di ciascuna.

 

Gestione del marketing

Indipendentemente dalla specializzazione che gli studenti dei corsi MBA intendono scegliere, il marketing management è tra i corsi considerati obbligatori.

Anche nel caso dell’Università di Yale citato all’inizio della lezione, abbiamo visto che l’omissione della parola ‘marketing’ non implica l’esclusione di questa materia, che viene trattata in modo più specifico all’interno di altri corsi del programma.

La creazione di valore, la segmentazione del mercato, la selezione del mercato di riferimento, il marketing mix e la strategia del prodotto sono esempi di argomenti chiave della gestione del marketing.

Naturalmente, coloro che sceglieranno il marketing come settore professionale potranno seguire corsi più specifici in seguito.

 

Gestione strategica

La strategia è un altro capitolo fondamentale della formazione MBA, indicato con titoli quali ‘strategia’, ‘gestione strategica’ o ‘strategia competitiva’.

Nei corsi introduttivi alla materia nelle varie università, dei tre livelli di analisi e gestione strategica, l’attenzione maggiore è dedicato alla strategia aziendale, quindi all’insegnamento delle competenze necessarie per l’analisi di settore e la creazione di una strategia, affidando ai corsi opzionali maggiori approfondimenti.

 

Microeconomia, macroeconomia, economia globale

Impossibile pensare a un corso MBA che non tratti teorie, modelli e discussioni di economia.

Talvolta i corsi di micro e macro economia sono proposti in moduli indipendenti, a volte le due materie sono riunite in un unico corso chiamato “Fundamentals of Economics”.

Nei programmi MBA strutturati nell’ultimo decennio, tra le altre materie economiche spicca la diffusione del corso “International Economics” nelle università di tutto il mondo, e in particolare in quelle europee, tra cui INSEAD Francia e IESE Spagna..

 

Gestione operativa dei processi aziendali

Il corso di gestione delle operazioni e dei processi (Operations Management) è un altro dei corsi base più importanti nella maggior parte dei programmi MBA.

 

Conoscenza delle tecnologie, progettazione e sviluppo del prodotto, analisi e implementazione dei processi, rilevamento dei punti strategici, logistica, previsione basata sui dati, controllo della qualità, gestione dell’inventario, analisi dei rischi, sistemi snelli e gestione della catena di approvvigionamento sono tra gli argomenti trattati nei corsi di gestione operativa dei processi aziendali.

A prima vista, potresti ritenere che un corso simile sia più utile per coloro che lavoreranno in ambienti di produzione come fabbriche e industrie.

Se è vero che molti problemi di gestione delle operazioni e dei processi sono radicati nell’industrializzazione e nell’espansione di fabbriche e officine, questi argomenti possono essere molto utili anche nell’ambito dell’offerta di servizi e nelle nuove imprese, comprese le imprese digitali.

 

Statistica e probabilità

Yale, Wharton e Booth School (Chicago) sono alcune tra le tante scuole di management e business che includono queste materie nella loro lista di corsi di base e obbligatori.

Statistica e probabilità sono discipline fondamentali per acquisire una capacità analitica profonda, che porta a diffidare delle teorie supportate solo dalla percezione personale, e non dalla concretezza dei dati.

 

Ancora una volta, ribadiamo che l’elenco proposto è solo una raccolta parziale dei corsi maggiormente condivisi dalle business school nel mondo.

Alcuni college, ad esempio, hanno omesso alcuni di questi corsi o li propongono come facoltativi: pensiamo alla Wharton Business School, che non ha incluso “comportamento organizzativo” tra i corsi principali del suo programma.

Viceversa, molte facoltà propongono come obbligatori altri corsi come etica aziendale, principi organizzativi e gestionali e abilità comunicative. Una delle migliori business school del mondo, la spagnola IESE, ad esempio ha incluso nel suo programma di base il corso “Digital Transformation”.

In ogni caso, questa lezione è un utile introduzione agli argomenti generali proposti nell’ambito della formazione manageriale.

 

 

Related Articles

Responses

Your email address will not be published. Required fields are marked *